Abbiamo depositato il ricorso in difesa dei Sanitari!



In questo video Alessandro Fusillo spiega cosa succede adesso.
Per partecipare, cliccate qui.
Trovate tutto il materiale di cui si parla nel video in questa pagina

La strategia legale consigliata dall'avvocato Fusillo consiste principalmente nell'adesione al ricorso collettivo d'urgenza per la sospensione dell'obbligo vaccinale, che, se accolto, sospende per tutti i partecipanti l'obbligo vaccinale e, se si è stati sospesi dal lavoro o demansionati, comporta la reintegra nella mansione sin dal momento della sospensione con il recupero delle retribuzioni maturate durante il periodo di sospensione. Parallelamente al ricorso collettivo vi sono le azioni per mettere "sabbia negli ingranaggi" dell'iter previsto dal DL 44/2021. A tale scopo consigliamo di non rispondere alla prima convocazione (quella senza la data di vaccinazione) e invece di rispondere alla sola Pec o raccomandata con la data di convocazione per la vaccinazione.
Per coloro che non possono permettersi di essere sospesi dal posto di lavoro ma che non intendono vaccinarsi, consigliamo di ritardare la vaccinazione il più a lungo possibile (con rinvii, richieste di malattia, ferie, congedi e pretesti vari). È opportuno ricordare che il lavoratore che sia assente dal posto di lavoro per diverse ragioni (congedo, 104, ferie, congedo parentale ecc.) non è obbligato a vaccinarsi perché l’obbligo riguarda solo coloro che stanno effettivamente svolgendo attività professionale di interesse sanitario. Se fosse proprio necessario subire il ricatto, si consiglia di attendere il provvedimento di sospensione dal lavoro.
Se, dopo l'avvenuta sospensione, fosse necessario per motivi personali o economici essere reintegrato nelle mansioni e nello stipendio precedenti, questo è sempre possibile, in qualunque momento ed a prescindere dalle azioni svolte, effettuando la vaccinazione.

E' importante far notare che il lavoro legato alla redazione della risposta ed i relativi pareri che stiamo dando non sono parte del ricorso collettivo, ma sono gratuiti per tutti voi grazie all'attività messa a disposizione dal Movimento Libertario ( www.movimentolibertario.com ). Chi lo desidera può iscriversi o dare un contributo al Movimento utilizzando la pagina a ciò dedicata.